"Biografia Leo Ortolani"


Nato a Pisa il 14 Gennaio 1967 e trasferitosi a Parma l'anno successivo, Leo Ortolani scopre la passione per il disegno già a quattro anni: un'avventura di Paperino e zio Paperone che attraversano un mare pieno di dinosauri.
Nella sua infanzia conosce i personaggi di Topolino, Paperino e l'agente segreto X-9, e successivamente entra in contatto con i supereroi Marvel: la passione per i Fantastici Quattro lo influenzerà per tutta la sua carriera lavorativa.
Nel 1975 arrivano i suoi primi personaggi, Lello e Giappi, e nel 1976 realizza le parodie di Spazio 1999. Qui si vedono i primi personaggi con il muso da scimmia, tipici del disegno di Rat-Man.
Nel 1989 arrivano i primi segni del successo: per partecipare a un concorso per autori esordienti della rivista L'Eternatua, invia due storie: "Ognuno ha i suoi problemi", una storia ispirata al taglio fantastico dell'Eternauta, e "Rat-Man", un racconto comico. Sarà proprio quest'ultimo a essere selezionato per la pubblicazione sul numero di Spot.
Nel 1990, a Lucca, Rat-Man vince il "Premio Spot" come migliore sceneggiatura, e con esso giunge finalmente la notorietà.
Nel 1992, durante il servizio di leva, collabora attivamente con le riviste Star Comics e Totem Extra, per il quale crea "Clan", "Le meraviglie della natura", "Le meraviglie della tecnica" e "Gli intaccabili".
Il 1993 collabora con Bonvi per la pubblicazione delle strisce "L'ultima Burba".
Nel 1994 pubblica su Made in USA uno speciale per la morte di Jack Kirby, suo idolo creatore di diverse storie dei Fantastici Quattro.
Dal 1995 Ortolani decide di auto produrre Rat-Man, con una serie di 12 numeri.
Nel 1996 Rat-Man viene pubblicato sul mensile Marvel Magazine di Marvel Italia, e nel 1997 viene pubblicato anche su Rat-Man Collection, una serie trimestrale.
Con l'acquisizione di Marvel Italia da parte di Panini Comics, la serie Rat-Man Collection diventa bimestrale, ed è tutt'ora prodotta.
Nel 2006 Rat-Man approda in televisione, con i cartoni animati trasmessi su Rai Due.
Nel 2011 Leo Ortolani stampa il suo primo libro, "Due figlie e altri animali feroci", che racconta la sua esperienza di adozione.
(leggi la biografia completa su rat-man.org)